Ricerca nei documenti
Archivio documenti


Numero documenti: 335


COMMERCIALISTI E GEOMETRI, PUBBLICATA LA VERSIONE DEFINITIVA DELLA TRADUZIONE DEI PRINCIPI INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE
Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC) e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) hanno pubblicato la versione definitiva delle traduzioni in lingua italiana degli International Valuation Standards (IVS), nella versione in cui questi sono stati emanati nel 2013 dall’International Valutation Standards Council (IVSC), di cui CNDCEC e CNGeGL sono componenti. Per commenti e suggerimenti di miglioramenti alle traduzioni, il testo era stato sottoposto nei mesi scorsi a pubblica consultazione.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 29/07/2016

COMMERCIALISTI, VIA LIBERA DEFINITIVO AL CODICE DELLE SANZIONI DISCIPLINARI
Via libera definitivo del Consiglio nazionale dei commercialisti al primo codice delle sanzioni della categoria. Le norme entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2017. Nelle scorse settimane si era chiusa la pubblica consultazione del codice riservata agli Ordini territoriali, dalla quale sono emersi diversi suggerimenti poi recepiti. Il Codice delle sanzioni rappresenta, per il Consiglio nazionale, “l’ideale completamento del nuovo Codice Deontologico in vigore dal 1° marzo di quest’anno”.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 26/07/2016

SINDACO-REVISORE, IL SUO RUOLO ALLA LUCE DEGLI ISA ITALIA
Il ruolo del collegio sindacale incaricato della revisione legale è il tema su cui si soffermano le “Linee Guida per il Sindaco-Revisore alla luce degli ISA Italia”, un documento del Consiglio nazionale dei commercialisti che fornisce alcune indicazioni di carattere operativo per i professionisti che devono accettare o svolgere l’incarico di componente dell’organo di controllo della società al quale previsioni di statuto e disposizioni normative consentono di effettuare anche la revisione legale ai sensi del D.lgs. n. 39/2010 recentemente modificato dal d.lgs. n. 135/2016.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 25/07/2016

Fisco, i commercialisti chiedono la sospensione feriale dei termini
“La mancata approvazione del decreto bis sulle semplificazioni fiscali è davvero incomprensibile. Ci auguriamo che il governo trovi il modo di recuperarne i contenuti il prima possibile. Sarebbe paradossale rinunciare ad un pacchetto di norme a costo zero sulle quali c’è la massima condivisione, anche quella dell’amministrazione finanziaria. Tanto più nelle ore in cui il premier Renzi rilancia meritoriamente l’impegno per un fisco più vicino ai cittadini”. E’ quanto afferma il presidente dei commercialisti italiani, Gerardo Longobardi, che in una lettera inviata al Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, chiede a nome della Professione la sospensione feriale dei termini a carico dei contribuenti. Una norma che avrebbe già dovuto essere a regime proprio grazie al decreto semplificazioni poi accantonato dall’esecutivo e per la quale ora i commercialisti si vedono invece “costretti” a invocarne l’applicazione in via amministrativa, con modalità analoghe a quelle adottate dall’Agenzia lo scorso anno. Nella lettera alla Orlandi, Longobardi scrive che stanno giungendo al Consiglio Nazionale dei Commercialisti segnalazioni sia da parte di diversi Ordini territoriali che da parte di singoli Iscritti “in merito alle difficoltà che gli studi professionali stanno incontrando per dar seguito alle numerose richieste documentali relative al controllo formale delle dichiarazioni dei redditi. Ciò va ad aggiungersi alle centosessantamila comunicazioni di anomalia dei dati relativi agli studi di settore e alle centomila lettere per la compliance che l’Agenzia sta recapitando ai contribuenti in questi giorni per segnalare possibili errori nelle dichiarazioni”.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 13/07/2016

REVISORI ENTI LOCALI: COMMERCIALISTI, GARANTIRE PROFESSIONALITA’ E AGGIORNARE COMPENSI
Da un lato il riconoscimento da parte del legislatore della centralità della funzione del revisore degli Enti locali, dall’altro criteri di selezione che non premiano le migliori professionalità e compensi troppo bassi e non aggiornati dal lontano 2005. Per superare questa oggettiva contraddizione, i commercialisti italiani mettono in campo un pacchetto di proposte migliorative che, affermano, “tornerebbero utili all’intero sistema dei controlli degli Enti locali”. Si va dal superamento almeno parziale del sistema di estrazione a sorte per la selezione dei revisori al tanto atteso incremento dei limiti massimi dei compensi. Proposte, quelle dei commercialisti, presentate oggi a Roma nel corso di un Convegno nazionale.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 23/06/2016

UNICO 2016, BENE LA PROROGA. ORA RAZIONALIZZARE IL CALENDARIO DELLE SCADENZE FISCALI
“L’annuncio da parte del Mef dello slittamento al 6 luglio del versamento di Unico per i contribuenti soggetti agli studi di settore è sicuramente una notizia positiva, che è anche il frutto della costante interlocuzione che il nostro Consiglio nazionale ha da tempo intavolato sia con lo stesso Mef che con l’Agenzia delle Entrate. D’altro canto, non possiamo non rilevare come si tratti di un provvedimento purtroppo giunto sul filo di lana”. E’ quanto afferma il Presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Gerardo Longobardi.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 14/06/2016

Decreto banche, commercialisti soddisfatti
Soddisfazione per la versione finale dell’emendamento 5.3 contenuto nel decreto banche approvato ieri dal Senato, relativo alla formazione dell’elenco dei professionisti che provvedono alle operazioni di vendita. La esprime il Consiglio nazionale dei commercialisti, che rivendica il successo della sua interlocuzione con la commissione Finanze del Senato e ringrazia il sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli, che si è molto impegnata per una riformulazione dell’emendamento che recepisce alcune osservazioni della categoria. Frutto delle proposte dei commercialisti e delle interlocuzioni con le Istituzioni anche il ritiro in commissione dell’emendamento 6.1, con il quale si prevedeva l’istituzione, la tenuta e la vigilanza di un albo dei curatori, dei commissari e dei liquidatori. Proprio su questi due emendamenti il Consiglio nazionale aveva espresso nei giorni scorsi la sua forte contrarietà, chiedendo un ripensamento su norme che aveva definito “punitive per i professionisti”.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 10/06/2016

Utilizzo indebito dello sgravio previsto dalla legge 190/2014 Incontro tra Inps, Consulenti del Lavoro e Commercialisti
Nell’ambito delle nuove procedure di “vigilanza documentale” messe in atto da Inps, particolare attenzione è stata dedicata al rispetto della L.190/2014, normativa che ha introdotto l’esonero triennale dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro che hanno effettuato nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato nel corso del 2015. Come noto, attraverso l’incrocio fra banche dati INPS e del Ministero del lavoro sono state identificate circa 65.000 aziende che sembrerebbero aver usufruito indebitamente dello sgravio per un totale di circa 113.000 lavoratori.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 09/06/2016

RIFORMA FALLIMENTARE, NON SMINUIRE RUOLO ATTESTATORE DEL PIANO DI CONCORDATO
Non sminuire ruolo e funzioni dell’attestatore del piano di concordato. E’ una delle richieste formulate dai commercialisti nel corso di un’audizione parlamentare svoltasi presso la Commissione Giustizia della Camera sul disegno di legge AC 3671-bis, recante “Delega al Governo per la riforma organica delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza. Per il presidente nazionale della categoria, Gerardo Longobardi, audito assieme ai consiglieri nazionali delegati alla materia, Felice Ruscetta e Maria Rachele Vigani, “non è condivisibile l’idea di fissare modalità di accertamento della veridicità dei dati aziendali e di verifica della fattibilità del piano”. “Si tratta – ha spiegato Longobardi - di un’attività riservata all’attestatore indipendente, che viene declinata, su incarico del debitore, secondo gli ordinari canoni della diligenza professionale e in funzione della realtà e del caso specifico”.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 08/06/2016

COMMERCIALISTI: DDL 59, NO A MISURE PUNITIVE PER I PROFESSIONISTI
No a modifiche alle modalità di formazione dell’elenco dei professionisti che provvedono alle operazioni di vendita e no all’istituzione di un albo dei curatori, dei commissari e dei liquidatori. In vista dell’inizio della discussione del provvedimento in Senato, i commercialisti esprimono tutte le loro perplessità su alcuni aspetti del ddl di conversione del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 06/06/2016

Pagine < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ... > di 34
Elementi per pagina
© Copyright 2010  CNDCEC  - Piazza della Repubblica n. 59 - 00185 Roma - CF e P.Iva 09758941000 Tutti i diritti riservati Note legali  - Privacy
info@commercialisti.it  | consiglio.nazionale@pec.commercialisti.it  | credits