Ricerca nei documenti
Archivio documenti


Numero documenti: 418


COMMERCIALISTI/L’ABUSO DI DIPENDENZA ECONOMICA DEL PROFESSIONISTA, SE NE PARLA DOMANI A MILANO IN UN CONVEGNO
“L’abuso di dipendenza economica del professionista” è il titolo del convegno in programma domani, 22 novembre, presso la sede dell’Ordine dei commercialisti di Milano, in Corso Europa 11, a partire dalle 15,00. Si tratta del terzo appuntamento promosso dal Consiglio nazionale della categoria, dopo quelli svoltisi nei giorni scorsi a Roma e Napoli, per informare i commercialisti sugli strumenti innovativi di tutela previsti dal Jobs Act sul lavoro autonomo, per confrontarsi con loro sulle questioni più significative che riguardano i loro compensi e per promuovere alcune iniziative volte alla creazione di un contesto normativo più favorevole e all’adozione di adeguate misure di sostegno dei professionisti.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 21/11/2017

COMMERCIALISTI, MOLTO POSITIVO L’EMENDAMENTO SULL’EQUO COMPENSO
“Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, da sempre in prima linea nella battaglia per l’introduzione dell’equo compenso, non può che rallegrarsi per la sua estensione a tutti i rapporti di lavoro autonomo votata ieri dalla Commissione Bilancio del Senato, attraverso una riformulazione dell’emendamento al decreto fiscale che lo prevedeva inizialmente per i soli avvocati”.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 15/11/2017

PROFESSIONI, COMMERCIALISTI IN PRIMA LINEA PER L’EQUO COMPENSO
“Il Consiglio nazionale dei commercialisti è da sempre in prima linea nella battaglia per l’introduzione dell’equo compenso per tutte le professioni italiane. Siamo favorevoli anche alla norma che lo prevede al momento per i soli avvocati. Se passasse sarebbe più facile estenderla anche a tutti gli altri soggetti ordinistici, svolgendo un ruolo di apripista”. E’ quanto dichiarato dal Consigliere delegato ai compensi e alla deontologia dei commercialisti, Giorgio Luchetta
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 13/11/2017

TERZO SETTORE, DAI COMMERCIALISTI UNA CIRCOLARE SUGLI ELEMENTI PROFESSIONALI DELLA RIFORMA
Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha pubblicato, grazie anche all’intervento dell’apposito “Gruppo di lavoro per la riforma del Terzo settore” e di qualificati esperti esterni, la Circolare “Riforma del Terzo settore: elementi professionali”. Il documento rientra in un più ampio progetto per mezzo del quale la categoria intende fornire agli iscritti all’albo e agli operatori elementi interpretativi e operativi autorevoli con cui poter approcciare gli aspetti più significativi della Riforma.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 10/11/2017

COMMERCIALISTI, AL VIA I LAVORI DEL TAVOLO SULLE NORME DI COMPORTAMENTO DELLE QUOTATE
Si è insediato presso la sede del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili il tavolo di lavoro per la revisione delle Norme di comportamento del collegio sindacale di società quotate a cui partecipano, oltre ai Consiglieri Nazionali della categoria delegati allo studio della materia, esperti e componenti dei collegi sindacali dei grandi gruppi italiani quali Unicredit, Eni, Generali, Banca IFIS e Bracco.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 31/10/2017

COMMERCIALISTI, ARRIVANO I “PRINCIPI DI REDAZIONE DEI PIANI DI RISANAMENTO”
E’ stato presentato oggi a Milano, nel corso di un convegno organizzato dall’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano, il documento “Principi di redazione dei Piani di risanamento”, recentemente approvato dal Consiglio nazionale della categoria.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 23/10/2017

PARTECIPATE: COMMERCIALISTI, BENE IL TESTO UNICO, MA RESTA QUALCHE NODO
“Il testo unico delle società a partecipazione pubblica è un importante passo avanti sul piano definitorio. Il legislatore ha finalmente voluto ricondurre a unità il concetto di società partecipata da amministrazioni pubbliche, per eliminare l’eterogeneità che caratterizzava i destinatari considerati dalle disposizioni anteriori, identificati da una pluralità di locuzioni quasi mai coincidenti. A ciò va aggiunto, ovviamente, il risultato di contestualizzare in un unico corpo normativo gran parte delle disposizioni speciali che coinvolgono le società “pubbliche”, cosa che ne faciliterà reperibilità e consultazione”. E’ quanto affermato dal Vicepresidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Davide Di Russo, nel corso del convegno “Il testo unico sulle società a partecipazione pubblica alla luce del d.lgs 16.6.2017 N. 100”, svoltosi a Roma al Residence di Ripetta.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 19/10/2017

FISCO: COMMERCIALISTI, 200 MLN DI DOCUMENTI TRASMESSI NEL 2017 MIANI: “BOOM INVII TELEMATICI GENERA CRITICITA’ CRESCENTI”
Il numero dei documenti trasmessi telematicamente dai contribuenti o dai loro intermediari tramite i servizi telematici dall’inizio dell’anno fino ad inizio ottobre 2017 è già di 156,4 milioni. Numero che equivale, su base annua, a 204,6 milioni, qualora, come plausibile, il trend di crescita rilevato nei primi nove mesi dell’anno si manterrà costante anche nell’ultimo trimestre. Sono le cifre fornite oggi in audizione presso la Commissione di vigilanza sull’anagrafe tributaria dal presidente dei commercialisti italiani, Massimo Miani. Se tale tendenza troverà conferma, nel 2017 si registrerà dunque un sensibile incremento rispetto al 2016 del numero di documenti inviati telematicamente pari al 15,44% (in valore assoluto, +27.367.076 documenti). Incremento che rispetto al 2014 risulta addirittura pari al 100% (nel 2014, i documenti trasmessi sono stati infatti 102.301.862, con un incremento in valore assoluto di 102.311.361 documenti), da cui si evince che soltanto nell’ultimo triennio (2014-2017) i documenti inviati al Fisco sono sostanzialmente raddoppiati.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 18/10/2017

FISCO: COMMERCIALISTI, BENE RUFFINI SU SEMPLIFICAZIONE, MA SI TORNI A VECCHIO SPESOMETRO
“Le dichiarazioni del direttore dell’Agenzia delle Entrate Ruffini sullo spesometro, rilasciate oggi in audizione alla Camera, sono positive e condivisibili, dal momento che muovono con forza nella direzione di una sostanziale semplificazione dell’adempimento. Ma dopo le vicende disastrose dell’ultimo mese che hanno tenuto commercialisti e contribuenti nel caos, crediamo sia meglio per tutti ripristinare il vecchio spesometro”. E’ quanto afferma il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani. “Siamo convinti - spiega Miani - che per quanto lo si possa semplificare, il cosiddetto “nuovo spesometro” resterebbe comunque di una complessità abnorme, un unicum nei Paesi ad economie avanzate. Con il ritorno al vecchio spesometro, del resto, non verrebbe certo meno l’efficacia dell’attività di contrasto all’evasione”.
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 17/10/2017

Commercialisti, Protocollo Italia-Brasile
Lo ha firmato nei giorni scorsi a San Paolo il presidente del Cndcec, Massimo Miani, per promuovere il processo di internazionalizzazione degli studi professionali e fornire alle aziende clienti forme di assistenza in rete e di collaborazione in materia finanziaria, amministrativa, fiscale e tributaria
Comunicato stampa
Comunicati stampa
Data di pubblicazione: 16/10/2017

Pagine < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 ... > di 42
Elementi per pagina
© Copyright 2010  CNDCEC  - Piazza della Repubblica n. 59 - 00185 Roma - CF e P.Iva 09758941000 Tutti i diritti riservati Note legali  - Privacy
info@commercialisti.it  | consiglio.nazionale@pec.commercialisti.it  | credits