ANTIRICICLAGGIO
PEC, eliminato l’obbligo di comunicazione
L’Agenzia delle Entrate accoglie le richieste avanzate dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili sull’aggiornamento degli indirizzi

Gli iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili non dovranno più comunicare al fisco il proprio indirizzo PEC ai fini antiriciclaggio entro il 31 ottobre.

Lo chiarisce l’Agenzia delle Entrate che, attraverso la risoluzione n. 88 pubblicata ieri, stabilisce che l’obbligo non sussiste per i professionisti e gli intermediari che hanno già inviato l’indirizzo PEC all’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata.

Il chiarimento dell’Agenzia arriva dopo la richiesta avanzata dal Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili con una lettera inviata all’Agenzia delle Entrate e, successivamente, durante un incontro con i vertici della stessa Agenzia per chiedere di chiarire se l’obbligo di comunicazione dell’indirizzo PEC posto a carico dei professionisti dovesse intendersi già assolto per i commercialisti i cui indirizzi possono essere acquisiti non solo facendone richiesta al Consiglio nazionale o agli Ordini territoriali – che aggiornano periodicamente gli elenchi in via telematica – ma anche reperiti dai registri INI-PEC e ReGIndE tenuti, rispettivamente, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero della Giustizia.

“Si tratta di un risultato importante per la nostra Categoria – afferma Attilio Liga, consigliere nazionale delegato all’Antiriciclaggio –. Sono soddisfatto non solo per l’eliminazione dell’adempimento in sé, ma anche per la tempistica con cui la decisione è arrivata poiché di solito le proroghe o l’annullamento di un obbligo arrivano il giorno prima della scadenza e, a volte, anche quello successivo. Questa volta, invece, la risoluzione è arrivata in tempo, a due settimane dalla scadenza. Spero che si tratti di un segnale del cambiamento di rotta nei rapporti tra l’Agenzia ed i commercialisti che lascia ben sperare per la positiva soluzione di altri temi che andremo a discutere”.

Condividi su:      

© Copyright 2010  CNDCEC  - Piazza della Repubblica n. 59 - 00185 Roma - CF e P.Iva 09758941000 Tutti i diritti riservati Note legali  - Privacy
info@commercialisti.it  | consiglio.nazionale@pec.commercialistigov.it  | credits